Language Switcher

Bruno Silvestrini, Medicina Naturale. Analisi, riflesssioni, prospettive

Bruno Silvestrini, Medicina Naturale. Analisi, riflesssioni, prospettive

Edizioni Franco Angeli, Milano, 2007, Prefazione di Giovanni Berlinguer

Disponibile sul sito dell'Editore Franco Angeli

Recensioni on line: http://www.francoangeli.it/Recensioni/2001p53_R1.pdf - http://www.francoangeli.it/Recensioni/2001p53_R2.pdf 

In breve. Il volume sviluppa la tesi che l’uomo è la manifestazione per certi aspetti più avanzata della vita, ma è anche soggetto alle sue leggi, che sono inviolabili. Il testo analizza le prerogative, le svolte, gli aspetti etici, il rapporto con le scienze, la centralità del malato, e traccia lo scontro tra diverse interpretazioni della medicina contemporanea.

Presentazione del volume

Medicina naturale sviluppa una tesi semplice, che potrebbe essere considerata ovvia, se non fosse perché è generalmente trascurata o sottovalutata. La tesi è che l'uomo è la manifestazione per certi aspetti più avanzata della vita, ma è anche soggetto alle sue leggi, che sono inviolabili. La concezione antropocentrica, che sta alla base della medicina moderna e dell'intera civiltà occidentale, non va rigettata, ma rivista. In questo senso l'autore si fa portavoce di un'esigenza percepita forse più e prima dalla gente comune, seppure in maniera confusa, che dagli scienziati e dai governanti.
Nella prima parte del volume si analizzano le prerogative, le svolte, gli aspetti etici, il rapporto con le scienze, la centralità del malato, mentre nella seconda si traccia lo scontro tra diverse interpretazioni della medicina contemporanea.
Lo stile, a tratti autobiografico, è confidenziale, improntato allo sforzo di rendere la materia comprensibile a chiunque, ma con diversi passaggi impegnativi, solitamente riservati agli esperti, che richiedono una lettura attenta e riflessiva.

L'autore. Bruno Silvestrini, medico, cultore della farmacologia e della bioetica, è presidente di Noopolis (www.noopolis.eu), una Fondazione non profit che si batte per la ricerca scientifica e per i giovani. Ha lavorato nel mondo pubblico e privato, ha pubblicato circa 500 lavori scientifici, in gran parte su riviste internazionali, è padre di diversi farmaci, tra i quali l'antidepressivo più diffuso negli Stati Uniti d'America. Dopo Malati di droga, giunto alla sesta ristampa e in un paese vicino distribuito nelle scuole, questo è il suo secondo libro a carattere divulgativo.

Indice

Giovanni Berlinguer, Prefazione
Introduzione
Parte I. La medicina
Le sue prerogative
Le malattie esogene
Le malattie endogene
La svolta della genetica molecolare
L'ingegneria genetica
Una riflessione sulla diversità
È vera scienza?
I primi passi come scienza
Il farmaco
La bioetica
Malato o malattia?
Intermezzo
Parte II. Lo scontro
Lo scenario
La medicina ufficiale
L'industria farmaceutica
La storia dell'aspirina
Di là dei sintomi
L'imperatore nudo della medicina ufficiale
Le medicine non convenzionali
In breve, una costellazione
"Multiterapia Di Bella" e laetrile
Omeopatia, fitoterapia ed altro ancora
L'altra faccia del problema
Commiato
Bibliografia
Indice analitico.